Everything starts from brain

Brain

brain notturno
Questo lavoro inaugura una nuova serie creativa. La mission è portare su muro i processi invisibili all’occhio umano e renderli comprensibili a tutti. L’ispirazione nasce dall’incontro diretto di Frode con il mondo della sperimentazione, tra tavole e documenti, immagini di risonanze magnetiche e risultati della ricerca. Tutto questo avviene grazie alla moglie dell’artista, Nadia, ex ricercatrice con decennale esperienza, numerose pubblicazioni scientifiche ed un grant per la ricerca alle spalle nel 2013.

“Ho cercato di riportare direttamente in strada ciò che rimane chiuso nei laboratori e visibile solo nelle ottiche di complessi strumenti scientifici. Per questo ho riportato la risonanza elettromagnetica di un cervello concentrato su un’immagine. In questo modo, osservando su muro il processo che avviene nel cervello dello spettatore, si crea una sorta di circolo continuo tra esso e l’opera”. (Frode)